Risparmiare in cucina: 5 accorgimenti per spendere meno

Eccoci di nuovo in cucina per ottimizzare il nostro potere d'acquisto, e in questa occasione abbiamo in serbo per voi 5 accorgimenti facili e veloci per spendere meno.
Non è necessario comprare o investire nulla, si può fare senza dover spendere mezzo centesimo e per continuare nel nostro Risparmio Quotidiano.


Risparmiare in cucina

Vista la natura di questi accorgimenti, veloci e facili, tagliamo corto: bando alle ciance e via di risparmio.

Fai la lista della spesa: e rispettala rigorosamente! Comprare solo quello che serve aiuta tantissimo ad evitare acquisti compulsivi o superflui. Capita magari di comprare qualcosa che già avevamo, e se si tratta di sapone va ancora bene, ma se si tratta di cibo c'è il rischio che averne troppo porti a doverne buttare una parte perché andata a male. E questo discorso vale specialmente per frutta e verdura, ma anche per latte fresco e altri alimenti di veloce deperimento.
Evitare di comprare qualcosa di superfluo è un sicuro risparmio.

Le ricette? Quelle di cui hai già gli ingredienti: Vorresti preparare un dolce, una focaccia o qualsiasi cosa ti stuzzica/serve in quel momento ma leggendo la ricetta online scopri di non avere alcuni ingredienti. Che fai quindi? Li compri! Ma c'è un modo per evitare quella spesa, evitando magari di far andare a male gli ingredienti che già abbiamo: cercare una variante o una ricetta simile che impiega gli ingredienti che già abbiamo, così avremo quello che ci serve sfruttando quanto già abbiamo e abbiamo già pagato, senza spendere ulteriore denaro e senza buttare via quello che abbiamo in dispensa. Si vince su tutta la linea.

Risparmiare in cucina

Bevi solo acqua: Cedere alla tentazione di bere bibite, acqua "rinfrescante" al sapore di mango o fragola e così via è facile, ma hanno un sovraprezzo e ovviamente l'acqua minerale (non di marca) costa molto meno. Per questo è meglio non bere troppi di questi drink e nella normalità bere solo acqua. Specialmente se è del rubinetto.

Cucina per un esercito: lavori fuori e devi pranzare fuori? Oppure torni tardi e non avendo voglia né tempo per cucinare ordini qualcosa e lo fai portare a casa? Perché non cucinare da sé in grosse quantità di cibo da conservare in frigo e freezer? Avremo sempre qualcosa di pronto da mangiare e soprattutto qualcosa che costa molto meno rispetto il mangiare fuori.

Preparati gli snack, non comprarli: Comprare gli snack già pronti porta via tanti soldi, veramente tanti. Basti pensare che 100 grammi di patatine vengono a costare pure un euro, mentre per quel prezzo ci prendi un kg e oltre di patate da pelare. Ci vuole un po' di impegno, ma con un buon piatto crisp del microonde e una buona mano nel pelare patate e farle a fettine (ci sono alcuni attrezzi che aiutano e costano poco) avremo un costo più che dimezzato del nostro snack, magari facendone una buona quantità e conservandoli in un contenitore sottovuoto, così da farlo una volta ogni tanto risparmiando anche tempo, oltre che denaro.
Anche fare brownies o altri snack è facilissimo ed è alla portata di tutti.


Visto? Facilissimo e senza troppo sforzo. Siamo sicuri che almeno uno di questi accorgimenti ti sarà utile e ti aiuterà a risparmiare soldi, che non fa mai male.

Post popolari in questo blog

Bricchetti - segatura compressala per stufe e caminetti che fa risparmiare

Come rendere la pizza meno calorica

Come trovare gli spifferi