Installare l'Impianto GPL: quando conviene

Abbiamo sentito parlare spesso dell'impianto GPL per le macchine, alcune si trovano già pronte, nelle altre si possono installare senza troppi problemi e rinunciando a solamente un po' di spazio nel bagagliaio. Ma conviene sempre e comunque o ci sono casi particolari in cui non conviene?

Quando conviene installare un impianto GPL

Prima di tutto il GPL costa molto meno del normale carburante, ma la resa per chilometro è inferiore, quindi si avrà un buon 40-50% di risparmio sul totale della spesa, il che non è affatto male, anche se a guardare il prezzo del pieno si potrebbe pensare diversamente. Inoltre usando il gas le varie parti del motore andranno incontro a molta meno usura, allungandone la vita e facendo risparmiare anche sotto questo punto di vista.
Ma prima dell'acquisto è molto utile porsi la domanda: mi conviene l'impianto GPL?

Perché se si fanno viaggi corti, o una serie di spostamenti di poche centinaia di metri in città, l'impianto GPL è un totale spreco di denaro!

Questo perché il motore, quando è appena stato acceso ed è ancora freddo, non viene alimentato immediatamente con il gas, ma viene alimentato con il carburante convenzionale finché non raggiunge una certa temperatura. Se si usasse il gas immediatamente, o quasi, le parti del motore verrebbero usurate anche più di prima, andando ad incidere in maniera molto negativa su uno dei vantaggi dell'impianto GPL, che come dicevo prima è quello di far usurare molto meno il motore.

Ma questo in caso si usasse subito il GPL forzandolo, in caso normale si usa la benzina/diesel come al solito. Per questo motivo chi usa la macchina per brevi tratti, e veloci (se non c'è traffico) spostamenti in città non avrà nessun beneficio dall'impianto, tranne aver sborsato mille o più euro quasi inutilmente.

Invece chi fa grandi spostamenti farà scaldare bene il motore per un tratto e per tutto il resto del viaggio userà il GPL, beneficiando in toto del minor costo del carburante (circa il 40% o 50%) e della minore usura del motore.

Se per esempio una persona spende 100 euro al mese a causa dei tanti viaggi che deve fare, con un impianto spenderebbe solo 60 euro, risparmiandone 40! Sono 480 euro l'anno.
Ci sono impianti GPL che costano meno di 1000 euro, costo che quindi verrà ammortizzato in meno di due anni, ammesso che non si facciano tanta strada da spendere il doppio della cifra, in quel caso verrà ammortizzato in un anno.

Concludendo, se si fanno brevi tratti di strada l'impianto non conviene affatto, portando risparmi irrisori che rischiano di andare in fumo a causa dell'usura maggiorata.

Ma c'è un metodo che alcuni usano ma che non ho mai provato di persona: alcuni accendono la macchina e la lasciano scaldare per 10 minuti prima di partire, così da ridurre il consumo di carburante e anticipare l'uso del gas.
Non è qualcosa di veramente pratico, ma se hai installato l'impianto GPL ma fai piccoli spostamenti e hai notato che alla fin fine non risparmi più di tanto vale la pena provare, tentar non nuoce!

Per concludere, le macchine che ormai vengono già prodotte con tale impianto sono ovviamente differenti rispetto al "aggiungere" questa opzione ad una che è nata senza, per cui con l'avanzare della tecnologia e appunto con motori costruiti appositamente (specialmente per il gas metano, che a differenza del GPL però ha pochissimi distributori) vede praticamente svanire gli svantaggi qui elencati.


Post popolari in questo blog

Bricchetti - segatura compressala per stufe e caminetti che fa risparmiare

Come trovare gli spifferi

Come rendere la pizza meno calorica