Come fare la pasta in casa - bontà e risparmio

Come ben sappiamo la pasta è una componente fondamentale della nostra dieta, infatti non credo che passino troppi giorni senza che qualche italiano non ne consumi almeno un bel piatto.
Senza dimenticare la pasta fresca... quella preparata dalla nonna, buonissima e freschissima, che non ha decisamente rivali. Inutile negarlo, certe cose se fatte in casa vengono meglio, anzi probabilmente quasi tutte.
In certi casi diventa proibitivo consumare molta pasta fresca e/o artigianale... tranne se ce la facciamo noi!

Anche solo facendosi la normale pasta di semola si spende la metà rispetto al comprarla, se non di più...
per cui bando alle ciance!

Come si fa la pasta in casa

Come spiegato in un articolo precedente è facilissimo ed è possibile impastare la pasta a mano, imparando piano piano come impastarla al meglio. Se hai una macchina del pane in casa puoi usare il suo programma di impasto per far fare a lei il lavoro, se proprio non ti riesce o hai poco tempo da ritagliare.

Il difficile viene dopo, ma nemmeno troppo: separare l'impasto creando la pasta.
Possono essere tagliatelle, spaghetti o altro, ma è un lavoro che fatto a mano è lungo e che prende tantissimo tempo. Quindi è meglio procurarsi una buona macchina per fare la pasta, che con un po' di olio di gomito aiuta tantissimo a risparmiare tempo. La uso io, mia nonna e mia mamma, e sinceramente non credo si possa farne a meno, a meno di non fare un tipo di pasta che è veloce da fare a mano, come gli gnocchetti, ma devi comunque stendere con il mattarello. La decisione sta a te, in ogni caso la spesa della macchina per la pasta non è esosa, motorino a parte...

Ricettine veloci veloci:
Pasta di semola:
500 grammi di farina di semola
250 ml di acqua
1 pizzico di sale

Ponete la farina su un ripiano e createci il famoso "buco" (come fosse un vulcano insomma), mescolate il sale nell'acqua in modo da farlo sciogliere, versate piano piano l'acqua nel centro della farina e nel mentre impastate il tutto, quando tutta l'acqua sarà stata assorbita inpasta per bene il tutto fino a quando non è liscio e senza grumi. Lascialo riposare coperto (altrimenti si secca e arrivederci impasto) per circa 30 minuti e poi lavoralo come meglio ti aggrada (come dicevo prima, gnocchetti, tagliatelle, spaghetti... la fantasia è l'unico limite!)

Pasta all'uovo:
200 grammi di farina 00
2 uova
(Se vuoi farne di più tieni sempre a mente la regola dell'uovo ogni 100 grammi di farina!)

Preparazione quasi identica rispetto a prima: farina a "vulcano" e uova al centro, stavolta però bisogna sbattere le uova per renderle omogenee, altrimenti l'impasto viene male. Una volta fatto assorbire dalla farina impastare. Se la pasta ti piace ruvida impastala per cinque minuti, se ti piace liscia impastala per 15 minuti.

Ricorda sempre: se la pasta appicica troppo aggiungi un po' di farina (non troppa) mentre se non impasta aggiungi un po' di acqua.


E voilà, pasta fresca, buonissima, artigianale, come piace a noi e soprattutto che è costata solo un po' di tempo e non una fucilata di soldi. E ricorda che se non vuoi impastare a mano ti può correre in aiuto la macchina del pane!

Ecco alcuni esempi di macchine per la pasta: uno economico, uno di una marca che è impossibile non conoscere e alcuni acessori:



Post popolari in questo blog

Bricchetti - segatura compressala per stufe e caminetti che fa risparmiare

Come rendere la pizza meno calorica

Come trovare gli spifferi