Come fare i calzoni ripieni e panzerotti fritti

Se c'è qualcosa per cui impazzisco più della pizza è il calzone! Insuperabile! Almeno dal mio punto di vista! Abbiamo già visto come si fa la pizza in casa e come si ottiene un risultato vicinissimo alle migliori pizzerie (e se la pizzeria non è delle migliori le nostre saranno decisamente più buone!) ma è difficile preparare i calzoni? Ovviamente no!


Per fare un calzone 

non ci si deve scostare troppo dalla classica preparazione della pizza, per cui impastiamo (a mano o facendoci aiutare da macchina del pane/impastatrice) la solita ricetta che abbiamo già visto nell'articolo sulle pizze. Le raccomandazioni sugli strumenti le ho già date e ormai immagino tu sia attrezzata/o a dovere ormai, per cui andiamo dritto al sodo:


Una volta che la pasta è preparata stendiamola formando i classici dischi, quanto grandi dipende dai gusti, si possono fare mignon come enormi, l'unico limite è la nostra fantasia. Stendere la pasta con il mattarello è possibilissimo, ma molti consigliano di stendere a mano, cambia il modo in cui la pasta cuoce, per cui se proprio non riesci a stendere a mano usa il mattarello come ultima risorsa.



Una volta stesa la pasta arriva il "diverso" rispetto alla pizza: il ripieno.
Potrete sbizzarrirvi come meglio credete, ancora l'unico limite è la fantasia (senza andare a preparare intrugli che il pentolone della strega dell'ovest è un toccasana in confronto!): possiamo metterci pomodoro e mozzarella, oppure mozzarella e pancetta, oppure mozzarella e wurstel, salsiccia, altri tipi di formaggio... insomma, al mio segnale scatenate l'inferno!

Una volta messo il ripieno, facendo attenzione a concentrarlo in una metà della pasta, chiudiamola a mezza luna. Mi raccomando, fate aderire al meglio la pasta, non vogliamo che durante la cottura il calzone si apra.

E via, si mette nel forno (al solito meglio se forno pizza, ma va bene anche quello classico da cucina) a 220° finché non è cotto (forno pizza 4 minuti circa, forno tradizionale mezz'ora).
E voilà, in poco tempo un risultato eccezionale, buonissimo e che farà la sua porca figura sulla nostra tavola, perfetto anche se abbiamo ospiti.

Ovviamente usando il forno tradizionale il risultato sarà molto differente rispetto al forno pizza, che sembra sia diventata la mia ossessione ma decisamente c'è un motivo valido se ne parlo in continuazione, e chi lo ha provato sa bene di cosa parlo!

Per fare i panzerotti fritti? 

Semplicemente friggiamoli invece di metterli al forno! Mai più cosa fu facile, e anche in questo caso ci si può ingegnare con il ripieno, anche se quello classico tradizionale è di pomodoro, mozzarella e origano.

In ogni caso abbiamo finito, preparare i calzoni (o panzerotti) è facilissimo. E soprattutto avremo speso veramente pochissimo, cosa incredibile vista la facilità e la bontà del risultato finale!

Post popolari in questo blog

Bricchetti - segatura compressala per stufe e caminetti che fa risparmiare

Come trovare gli spifferi

Come rendere la pizza meno calorica